Addio PC! Il volume delle ricerche da mobile quest’anno supererà quelle da desktop.

Post_DE_19062015

Secondo i dati di BIA/Kelsey rilasciati a maggio 2015, lo scorso anno le ricerche da mobile hanno superato in volume quelle da desktop.

La ricerca prevede che negli USA ci saranno 81,8 miliardi di ricerche via mobile nel 2015, e che supereranno del 23% quelle del 2014. Un calo del desktop era previsto per quest’anno: si stimava che si sarebbe passati da 65.6 a 64.6 miliardi ed è previsto che la tendenza aumenti ancor più velocemente nei prossimi anni. BIA/Kelsey ha infatti valutato che entro il 2019 il numero di ricerche via mobile negli Stati Uniti raggiungeranno i 141.9 miliardi contro i 62.4 del desktop.

Dal momento che sempre più consumatori gestiscono le proprie ricerche da smartphone e tablet, gli inserzionisti hanno optato per investire di più sulle campagne dedicate al mobile. Ad aprile scorso, BIA/Kelsey stima che negli USA la spesa pubblicitaria per mobile, geo-targhettizzazione o placement sarebbe cresciuta del 56% nel 2015, fino ad arrivare a 6.7 miliardi di dollari, il 37% delle somme spese per la SEM mobile. Anche per il 2019 ci si aspetta un crescita del 18%, che dovrebbe spingere la spesa pubblicitaria mobile a 18.2 miliardi di dollari.

eMarketer si aspetta che il mobile sorpassi il desktop in termini di denaro speso per la SEM quest’anno, passando da 8.72 a 12.85 miliardi di dollari – leggermente superiore al dektop, che arriva a 12.82 miliardi. Tutto questo significa che ci saranno 156.4 utenti che ricercano da mobile negli USA, ovvero il 49% della popolazione a livello mondiale.

Share me: Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+