Alle prime armi con il Marketing Automation – Parte I

Post_DE_030815_pt1

 

Immaginate di dover iniziare a lavorare con un sistema di Marketing Automation. Che scenario vi si para davanti? La confusione causata dal settaggio di tutte le procedure? Probabile. Non solo per quanto riguarda il team marketing, ma anche per Admin di CRM, team vendite, comunicazione e quant’altro. La parte più ardua nel far partire il lavoro tutto in una volta è capire come strutturarlo non solo in maniera consistente, ma anche in un modo che sia comprensibile da tutti.

Ci sono diverse cose importanti a cui fare attenzione quando si inizia ad utilizzare una piattaforma di marketing automation. Quali? Vediamo cosa serve per trovare la giusta direzione.

Fondamenta forti

Proprio come non è una buona idea costruire una casa sulla sabbia, allo stesso modo non è bene iniziare con le funzionalità più complicate che la piattaforma di marketing automation mette a disposizione. Meglio iniziare dalle basi. Ricordiamoci che il nostro Data Base è composto da persone reali, e con loro avremo a che fare. Usate la community del marketing automation per imparare tutto ciò che potete sulla piattaforma stessa, oltre alla terminologia e alle best practice legate al “buzzing”. È importante conoscere la differenza tra una campagna intelligente e una lista intelligente, così come conoscere tutti gli aggiornamenti che potrebbero influire sul vostro lavoro di ogni giorno. Queste sono le cose che vi fanno crescere da un punto di vista professionale, più facili se già conoscete i concetti fondamentali. Se volete creare un’email che porti ad una landing page in cui sia presente un form da compilare, quindi si venga indirizzati a una pagina di ringraziamento, potete avere un tutorial step by step per ogni cosa, quindi mettere tutto insieme per creare un programma. La piattaforma prevede risorse specifiche, basta solo utilizzarle.

Risorse chiave

Il networking è importante. Mai sentito dire? Una volta che si entra nel magico mondo del marketing automation, è più importante che mai creare connessioni, entrare a far parte di gruppi e seguire seminari online. Ricordate: non siete gli unici ad aver dovuto sforzarsi per capire perché qualcosa non funzioni o a cercare di rendere possibile l’impossibile. Ci sono centinaia di persone che fanno parte di community pronte ad assistere e dare una mano quando le hai provate tutte e ancora non ci salti fuori. I gruppi di utenti sono una risorsa essenziale, accessibile gratuitamente via web. Per trovarne uno, basta cercare partendo dal sito del provider o nei gruppi LinkedIN. I gruppi generalmente si incontrano fisicamente ogni 3 mesi e focalizzano ogni meeting su argomenti diversi. Questo è un buon modo per incontrare esperti del vostro campo che potrebbero aiutarvi quando serve. Anche i webinar sono una buona idea, sia che siate novellini oppure esperti in materia. Alla fine degli eventi online in genere viene lasciato un lasso di tempo per domande e risposte in tempo reale.

 

[Continua]

Share me: Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+