Il Marketing Automation può liberarvi dai fogli Excel.

Post_DE_280715

Siamo onesti: i fogli Excel sono l’incubo del marketing. Potete averli sostituiti insieme a tutto il vostro sistema di gestione cinque anni fa, oppure potete continuare a vederli come il collante che tiene insieme tutto il programma. In quest’ultimo caso rischiate di perdere lead tra una crepa e l’altra.
I fogli Excel hanno ancora il proprio ruolo in molte organizzazioni, ma quel ruolo non può più essere il centro di comando delle operazioni di marketing e vendite.
Ecco tre buone ragioni che vi faranno capire perché è tempo di abbandonare la fiducia completa nei fogli elettronici.

1- Solo la metà del vostro staff è in grado di utilizzare i fogli Excel correttamente
Tutte le società, anche quelle che pensano di essere super preparate, hanno i propri ribelli o allergici ai fogli all’interno dei team marketing e vendite. Vediamo i diversi tipi di utilizzatori di spreadsheet per mostrarvi i problemi legati a questo tipo di gestione.
Il creatore di spreadsheet: è felicissimo di creare fogli per ogni task o in seguito a ogni riunione, anche se tutti sanno che nessuno li riguarderà mai più
L’aggiornatore di fogli Excel: è sempre pronto ad aggiornare il documento con le attività degli ultimi due mesi anche quando è chiaro che tutto il resto del team lo ha ignorato negli scorsi 60 e 90 giorni
Quello che ignora i fogli Excel: ignora non solo tutte le email che riguardano i documenti ma anche tutto ciò che fa riferimento agli stessi, e se ne esce con scuse di classe ogni volta che si trova di fronte a domande relative
Il sistematore di fogli Excel: crede che i fogli possano risolvere ogni problema. Quando se ne presenta uno, immediatamente offre una soluzione in forma di spreadsheet. Non c’è più caffè? Creiamo un foglio Excel che organizzi il task “fare il caffè” organizzato per colore, data e anzianità dello staff.

2- Gli spreadsheet sono manuali
Nonostante tu possa ottimizzare al massimo i tuoi documenti, questi porteranno via tempo per aggiornarli, organizzarli e tracciarli. Quasi tutti questi compiti ricorrenti sono gestiti meglio in maniera automatica. E quando i dipendenti vanno in vacanza o se ne dimenticano, i buchi nel sistema gestiti manualmente diventano evidenti.

3- Integrare diversi fogli è un incubo
I fogli Excel sono scoordinati e spesso resistenti all’integrazione. Immaginate il numero di fogli di cui avreste bisogno per tracciare e far girare un intero dipartimento marketing: calendari di contenuti, liste di compiti web, brief creativi, tracciamento di lead, cattura di dati. Fogli separati che non si integrano e richiedono tutti diversi aggiornamenti manuali sono un incubo che nemmeno il più grande mago di Excel può risolvere.

Quindi ora che state considerando di buttare i vostri sistemi simili a patchwork, cosa intendete usare al loro posto? La risposta è una sola: il marketing automation. Non lasciatevi spaventare dalla parola che suona super robotica. Si tratta semplicemente di un sistema che gestisce il controllo, il reporting, l’integrazione e la schedulazione di marketing e vendite riducendo il vostro coinvolgimento.
E sapete qual è la gran cosa? Una volta che i task sono programmati a sistema, non si dimenticano mai, non vanno in vacanza e non cambiano lavoro. Sono affidabili e possono richiedere poca manutenzione.
Pensateci.

Share me: Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+