Perché le aziende B2B usano il Marketing Automation?

Post_DE_2852015 (1)

La risposta è una: i lead. Il Marketing Automation è importante lungo il processo di loro acquisizione e conquista.

Il tasso di utilizzo del Marketing Automation tra gli addetti ai lavori delle aziende B2B è elevato. Secondo una ricerca di Regalix uscita ad Aprile 2015, il 79% degli operatori marketing B2B a livello mondiale lo utilizzano. Anche secondo uno studio che risale a Novembre, effettuato da Webmarketing123 sui professionisti del marketing dei soli Stati Uniti, il 55% degli addetti marketing B2B utilizzano una piattaforma per l’automatizzazione – contro i 35% addetti B2C intervistati.

Lo studio di Regalix evidenzia come l’obiettivo prioritario di tutti gli operatori di B2B, nel momento in cui hanno scelto di adottare il Marketing Automation, fossero i lead. Alla domanda “cosa si prefiggeva l’azienda?” le prime tre risposte sono state infatti relative al processo di miglioramento del mantenimento dei lead (82%), della loro qualità (76%) e generazione (74%). L’incremento delle vendite veniva solo al quarto posto, indicato dal 53%, mentre altri argomenti non superavano la soglia del 50%.

Un’altra ricerca, sempre condotta da Regalix a marzo 2015, conferma il ruolo critico dell’automazione nel processo che riguarda i lead. È stato chiesto agli addetti marketing quali fossero le ultime novità nelle tecniche di conversione dei lead. Il 59% a livello mondiale ha citato una forte dipendenza dai tool automatici, ed è stata la risposta più frequente.

Altri risultati che derivano dallo studio di aprile indicano che gli obiettivi che ci si era posti nel momento in cui si è scelto il Marketing Automation sono stati raggiunti. Quando gli intervistati hanno fatto una classifica dei benefici di queste tecnologie, 4 dei primi 5 si riferivano ai lead. Il primo era l’aumento della loro generazione (84%), seguito da migliori insight su prospect e lead (73%) e incremento nell’efficienza derivante dal fatto che le stesse operazioni svolte manualmente facevano consumare molto più tempo. Fuori dalla top 5 troviamo poi miglioramento nello scoring dei lead, mantenimento e distribuzione (71%) ed aumento della qualità dei lead (69%), da ultimo l’integrazione con altre fonti di dati (69%).

Mentre il B2B raccoglie i frutti sperati grazie al Marketing Automation, la spesa relativa è destinata a crescere. Il 62% degli intervistati da Regalix intende infatti aumentare il proprio budget dedicato all’automazione del marketing nei prossimi 12 mesi.

Siete anche voi tra gli utilizzatori del Marketing Automation?

Raccontateci la vostra esperienza.

Share me: Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+